Bertinotti.Org

La tua Birra fatta in Casa

Kölsch & Altbier (2008)

| 0 commenti

Un week-end lungo è l’ideale per una full-immersion alla scoperta di Kölsch & Altbier: due giorni a Colonia e uno a Düsseldorf sono sufficienti per assaggiare tutte le produzioni locali e farsi una idea dei due stili. L’efficienza dei camerieri (detti Köbes) che servono alla velocità del fulmine, le dimensioni limitate dei bicchieri tradizionali (0.20 per Kölsch e 0.25 per Alt) e la vicinanza dei diversi bar permettono al beer-hunter rapidi pub-crawl senza arrivare sulle ginocchia a fine serata, anche con qualche bis. Attenzione che il cambio del bicchiere vuoto con uno nuovo è di fatto automatico; se il cliente non vuone più bere, deve appoggiare il sottobicchiere sul bicchiere. Unica nota negativa: non è ancora in vigore (al marzo 2008) il divieto di fumo nei locali pubblici.

Può essere denominata Kölsch solo una birra con precise caratteristiche: il nome è infatti protetto dalla Kölsch Convention che stabilisce le seguenti caratteristiche obbligatorie:

  • fabbricata nell’area metropolitana di Colonia
  • colore chiaro
  • alta fermentazione
  • filtrata
  • 11 – 14º plato

Visti i costi degli immobili nell’area metropolitana, questo disciplinare ha portato molti produttori alla cooperazione, sino a raggruppare il processo produttivo di parecchi marchi (Gilden, Küppers, Peters, Sion e altri) in un unico impianto (ex Küppers). In più, produzioni non filtrate non possono essere chiamate Kölsch, come la Helios – seppur egregia – del microbirrificio Braustelle o come la Wiess della Hellers.

I locali più o meno ufficiali (in cui la birra è servita a caduta da botti) sono:

 

 

Brauhaus Sion
Unter Taschenmacher 5,
www.brauhaus-sion.de
Alter Markt Treff
Alter Markt/Lintgasse,
www.gilden.de
Peters Brauhaus
Mühlengasse 1,
www.peters-brauhaus.de
Gaffel Haus
Alter Markt 20-22,
www.gaffel-haus.de
Früh
Am Hof,
www.frueh.de
Pfaffen
Heumarkt 62,
www.max-paeffgen.de
Brauerei Zur Malzmühle
Heumarkt 6,
www.muehlenkoelsch.de
Sünner
Salzgasse 13,
www.suenner-koelsch.de
Brauhaus Reissdorf
Kleiner Griechenmarkt 40
www.brauhaus-reissdorf.de
Braustelle
Christianstr. 2,
www.braustelle.com
Hellers Brauhaus
Roonstr. 33
www.hellers-brauhaus.de
Die Hausbrauerei Päffgen
Friesenstraße 64 – 66,
www.paeffgen-koelsch.de
Brauhaus Gaststätte Schreckenskammer
Ursulagartenstr. 11-15,
www.schreckenskammer.com

 

La Kölsch è molto chiara, con schiuma pannosa e persistente, in bocca secca. Tutte quelle provate hanno un accenno di zolfo che – nelle migliori – si amalgama bene a leggeri aromi di miele e di mela, caratterizzando la birra. I luppoli in genere sono lievi da amaro e in aroma. Seppur una birra da alta fermentazione, il fruttato è lieve e all’assaggio alla cieca potrebbe anche sembrare una helles.

Personalmente ritengo la Päffgen la migliore Kölsch, con la Helios Braustelle in seconda battuta, seppur lontana dallo stile tradizionale per la velatura e l’alto grado di amaro. Tra le altre sopra la sufficienza abbondante la Sion e la Hellers. Imbarazzanti a volte la Gaffel e la Reissdorf che – visto il numero di bottiglie vuote che si trovano per strada – sembra essere la preferita dagli ubriaconi locali.

La Alt (= antico) invece è una birra della tradizione, fermentata ad alta e – come la Kölsch – “lagerizzata” a bassa temperatura. Il colore è ramato ed al naso il caramello è la nota preponderante. Buona luppolatura con un finale secco, adatto a ripulire la bocca per affrontare il bicchiere successivo. Come per Colonia, il pub-crawl di Düsseldorf può essere fatto a piedi o con i comodi mezzi pubblici locali. Ecco i locali con mescita a caduta:

 

Zum Uerige
Bergerstraße 1,
www.uerige.de
Brauerei Zum Schlüssel
Bolkerstraße 43-47,
www.zum-schluessel.de
Frankenheim Brauereiausschank
Wielandstraße 14-16,
www.frankenheim.de
Schumacher
Bolkerstraße 44,
www.schumacheraltbier.de
Brauerei im Füchschen
Ratingerstraße 28,
www.fuechschen.de
Diebels Fasskeller
Bolkerstraße 14-16,
www.diebelsfasskeller.de

 

 

Commentare i miei assaggi di Alt risulta più difficile: come la Kölsch è servita a caduta da barili in legno ma qui la variabilità che ho riscontrato tra diversi barili è molto alta. Ho bevuto delle ottime Uerige e Schumacher alternate a delle pessime. La produzione Füchschen è forse quella che ricorda di più la tradizione, una birra non molto “pulita”, ma in cui le “puzzette” contribuiscono al carattere del prodotto.

Davide
(Marzo 2008)

 

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookie propri o di terze parti al fine di assicurare la migliore esperienza d'uso. Il mancato utilizzo dei cookie può compromettere il buon funzionamento del sito. Continuando la navigazione nel presente sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Cosa sono i cookie?
I cookie sono file di testo che i siti visitati dall'utente inviano al suo terminale (solitamente al browser) dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Il loro funzionamento è totalmente dipendente dal browser di navigazione che l'utente utilizza e possono essere abilitati o meno dall’utente stesso. I cookie che utilizziamo nel presente Sito sono utilizzati per far funzionare più efficientemente la tua navigazione e migliorare la tua esperienza on line.

Quali cookie sono utilizzati in questo Sito?
All’interno del sito possono essere usati sia cookie tecnici che cookie di profilazione. I cookie tecnici sono quelli necessari al funzionamento del sito ed all’erogazione dei servizi in esso offerti. Questi cookie possono essere erogati da terze parti per conteggi statistici sul traffico utenti sulle pagine del sito stesso. I cookie di profilazione sono quelli memorizzati allo scopo di creare un profilo comportamentale dell'utente in modo da fornire contenuti pertinenti con le attitudini rilevate durante la fase di navigazione. Questi contenuti possono essere finalizzati ad attività di marketing.

Disattivazione dei cookie
I cookie possono essere disattivati sui vari browser in circolazione accedendo alle impostazioni degli stessi.

Chiudi