Bertinotti.Org

La tua Birra fatta in Casa

California: la festa del luppolo! (2005)

| 0 commenti

Gli americani non lesinano luppolo nelle loro produzioni. Questa è la prima impressione che si ha nel bere le birre artigianali che si trovano in USA (soprassediamo sulle varie Miller, Bud etc. onnipresenti anche nelle versioni light…!). In linea generale si capisce subito che i birrai locali hanno fantasia e coraggio nel proporre al consumatore prodotti ben caratterizzati e non di rado ben realizzati; le materie prime locali (soprattutto

Tasting glassesluppoli) danno una impronta inconfondibile alle birre rendendo evidente l’esistenza di un vero e proprio stile birrario americano che trova l’apice nelle pale ales e nelle IPA. Pur nella varietà del prodotto tuttavia i brew pub locali catalogano le birre in modo abbastanza uniforme e quasi tutti tendono ad offrire 8/9 birre: wheat(purtroppo sempre con la fettina di limone nel bicchiere!), pale ale, IPA, stout, porter, red ale, barleywine, pils più produzioni stagionali. Diversi si cimentano con stili continentali come koelsh, bock, oktoberfest e belgian ales ma devo dire che raramente ho trovato birre aderenti allo stile e ben fatte. Meglio bere quindi quello che sanno fare meglio!
Il nostro tour della California è partito da S. Francisco toccando diverse zone, saltando però Los Angeles e San Diego che hanno numerosi ottimi locali e pluripremiati produttori che sicuramente consiglio di visitare ed assaggiare (ad esempio Oggi’s , Stone , Pizza Port …)

Essendo il numero di birre disponibili in ogni brewpub abbastanza elevato, quasi tutti prevedono la possibilità di assaggi in bicchierini da 4-5 cl al costo di 0,50c – 1$. Ciò permette di assaggiare tutto senza timore di infrangere la severa normativa USA relativa al bere + guidare. E prescindere dall’auto (grosse città Rogue San Franciscoa parte) non è proprio possibile in questo paese!
La dimensione standard del bicchiere è la pinta (o 1/2 pinta). Attenzione tuttavia che la pinta americana è differente da quella inglese: 454ml contro 568ml. Solitamente nei menù sono esplicitate come 16 fl.oz (pinta americana) o 20 fl.oz (inglese). Se si beve in gruppo può essere conveniente acquistare il pitcher, brocca da 4 pinte che solitamente costa come 3. Unica nota dolente la temperatura di servizio sempre troppo bassa (in un paese dove nei bicchieri dei soft drink c’è più ghiaccio che liquido non c’è da stupirsi): le birre già gelate vengono spesso versate in bicchieri appena tirati fuori dal freezer!
Dei locali visitati i seguenti sono quelli che abbiamo maggiormente apprezzato. Da notare che ben quattro sono nella zona Napa/Sonoma famosa per le produzioni vinicole.

Rogue (673 Union Street San Francisco http://www.rogue.com ) Rogue non è in verità un produttore californiano, ma a San Francisco esiste una spcie di pub-outlet dove si possono bere le loro produzioni e acquistare anche bottiglie (serigrafate) e gadgets. I prezzi non sono economici, ma si mangia discretamente e la zona è turistica. Da segnalare la Buckwheat Ale e la Brutal Bitter. Vicino al Rogue esiste anche la SF Brewing Co, ma francamente le loro birre non ci hanno proprio impressionato (eufemismo…)

Toronado (547 Haight St. San Francisco http://www.toronado.com ) non è un brewpub, ma forse la miglior birreria della California: un numero di birre alla spina impressionante con numerosi produttori artigianali californiani e di importazione (es. Duchesse de Bourgogne), nonchè numerose bottiglie. Il sito del locale riporta le birre disponibili, ma non considera quelle (numerose!) stagionali.Rogue San Francisco

Beach Chalet Brewery and Restaurant (1000 Great Highway @ Ocean San Francisco http://www.beachchalet.com ) questo brewpub vale la segnalazione semplicemente per la posizione, affacciato sull’oceano con una magnifica vetrata; le loro birre lasciano infatti a desiderare, con punte di ignominia nei tentativi di imitazione di stili tedeschi (weizen e oktoberfest)

Magnolia Pub & Brewery (1398 Haight Street San Francisco http://www.magnoliapub.com ) piccolo e confortevole brewpub nella stessa strada del Toronado. Ottima la Sara’s Ruby Mild in versione cask “real ale”

21st Amendment Brewery Café (563 Second St. San Francisco http://www.21st-amendment.com ) Non abbiamo fatto tempo a visitarlo, ma locale e birre sono spesso citate da addetti a lavori come di ottima qualità. Invito quindi a provare…

Rubicon Brewing Company (2004 Capitol Avenue Sacramento) a Sacramento esistono numerosi brewpub (uno anche nella Old Sacramento, quartiere ricostruito in stile old west a scopo turistico) ma francamente l’unico che sembra salvarsi è il Rubicon, dove IPA, Goldfinger Bitter e Bombshell BW sono Russian River Brewerynotevoli

Calistoga Inn (1250 Lincoln Avenue Calistogahttp://www.napabeer.com ) nella Napa Valley, questo locale vale la segnalazione sia per le loro Blitzen IPA e Red Ale che per l’ottima cucina, ricercata e di qualità nelle materie prime

Russian River Brewing (725 4th St.Santa Rosa http://www.russianriverbrewing.com ) Pluripremiato brew pub con ottime birre (ed una discreta pizza): notevoli le Hop to it, IPA e Bronze. Meno convincenti (seppur di buona qualità) le birre ispirate a stili belgi: Redemption, Perdition, Damnation e Salvation

Third Street Aleworks (610 3rd Street Santa Rosa http://www.thirdstreetaleworks.com ) A 50 metri (!) dal Russian River, altro brewpub, forse più trendy nello stile del locale ma con birre di qualità ugualmente elevata: Annadel Pale Ale, Bodega Head IPA, Blarney Sister’s Dry Irish Stout, Old RR Square Barley Wine, Clooney’s Irish Red Ale e sprattutto la Stonefly Oatmeal Stout. Queste ultime due erano disponibili anche in versione “real ale” in cask.Nevada

Downtown Joes Restaurant & Brewery (902 Main St. Napahttp://www.downtownjoes.com ) Francamente in un primo momento avevamo evitato di visitare il locale (con tale nome….!!) In realtà le birre sono ottime (meno il cibo). Da segnalare la Ace High Pale Ale, Tantric IPA, Golden Thirstle Very Bitter Ale e Victory Dark Ale, tutte finalmente servite ad una temperatura sufficientemente corretta.

North Coast Brewing Company (455 N. Main St. Ft. Bragg http://northcoastbrewing.com ) Fort Bragg è una piccola e ventosa città della costa a nord di S. Francisco, ma le birre in bottiglia della North Coast sono reperibili abbastanza facilmente. Ottime la Red Seal Ale (nella versione cask conditioned), Acme Brown, Zooh Old Stock Ale e Old Rasputin (una ottima imperial stout)

Buffalo Bill’s Brewery (1082 B Street Hayward http://www.buffalobillsbrewery.com ) A sud est di S.Francisco, il Buffalo Bill’s è un brewpub con buon cibo e discreta birra: Buffalo Pale Ale e Ricochet Ale. Tra le produzioni stagionali da evitare però la Pumpin Ale: una spremuta di zenzero!

Tied House Cafe & Brewery (65 N San Pedro Street San Jose http://www.tiedhouse.com ) Un grosso brewpub ristorante con qualche birra discreta: Gold, Drak e Wheat (sprassedendo sulla solita fettina di limone…)Sequoia Park

Sequoia Brewing Company (777 E. Olive Ave. Fresno http://www.sequoiabrewing.com ) Da segnalare la Blossom Trail Ale (wheat), Hop Fest, Mineral King IPA, Thunderhead (American Amber) e Sequoia Gold (finalmente una koelsh accettabile…)

Valley Brewing Company (157 W. Adams St. Stockton http://www.valleybrew.com ) Questo brewpub-bar sport è posto in una zona della città che francamente ci ispirava poco, ma la clentela è molto più rassicurante (ragazzi, famiglie con bambini…). Le birre sono però TUTTE notevoli, con punte nella Hitman Gold Ale, Indian Red Ale e IPA. Anche il Cherry Cider (più una bibita che una birra…) era ottimo.

Jupiter (2181 Shattuck Avenue Berkeley http://www.jupiterbeer.com ) Collegato alla Triple Rock Brewery (altro locale a 200 metri), ne vende le produzioni, ma anche numerose altre di birrerie artigianali californiane. locale storico della città ovviamente frequentatissimo da universitari.

 

Davide
(Gennaio 2005)

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.